X

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per conoscere per primo le proprietà in vendita e rimanere aggiornato sulle ultime novità


  Accetto le condizioni sulla privacy
Torna alla ricerca

Luminoso appartamento adiacente Piazzale Annibaliano

Roma, Viale Eritrea 
€ 485.000 125 M2

DETTAGLI IMMOBILE

  • Indirizzo: Roma, Viale Eritrea
  • Prezzo: € 485.000
  • Camere: 3
  • Bagni: 2
  • M2: 125
  • Mq. esterni: 50
  • Tipologia: appartamento
  • Riferimento: 2025

DESCRIZIONE

Luminoso appartamento adiacente Piazzale Annibaliano
In ottima posizione rispetto ai punti nevralgici della città e molto ben collegato con il centro storico, l'appartamento di circa 125 mq è sito al terzo piano di un signorile stabile d'epoca. Dotato di servizio di portineria e con un ampio e gradevole cortile interno, il palazzo presenta il suo ingresso principale su viale Eritrea mentre l'appartamento è caratterizzato da una buona esposizione su tre lati che lo rende luminoso e silenzioso. L'attuale distribuzione interna risulta molto ben ottimizzata: dall'ampio ingresso si accede al soggiorno ed alla comoda cucina che in parte si apre sulla zona giorno; si accede poi alle tre camere da letto, ad una piccola stanza con finestra ed ai due bagni; è presente inoltre un comodo balcone e l'immobile è fornito di vari armadi a muro. L'eccellente collegamento tramite mezzi pubblici, la presenza di servizi commerciali e di verde pubblico, la vicinanza con gli snodi principali ed alle università "Luiss" e "La Sapienza" rendono interessante l'appartamento da più punti di vista, ottimo quindi anche come investimento.

Ubicazione
La sistemazione del nucleo storico del quartiere Trieste-Africano inizia con il piano urbanistico del 1909, firmato dall'architetto Edmondo Sanjust di Teulada, per concludersi intorno agli anni '30 con l'edificazione prima di villini e poi di complessi di abitazione a carattere più intensivo, costruiti sulle aree di ville non più esistenti. Nei primi trent'anni del secolo la zona mantenne la destinazione a edilizia residenziale di qualità, se non di lusso: è il periodo dei "villini" e del Quartiere Coppedè. La parte più a nord è stata denominata quartiere Africano a seguito dell'onomastica stradale ispirata alle colonie africane del Regno d'Italia. Il nucleo originario venne edificato nei primi anni venti, occupando un quadrilatero nell'area adiacente a via Tripoli; successivamente andò espandendosi lungo l'arteria viale Eritrea-viale Libia, assumendo l'attuale conformazione. Oggi il quartiere si caratterizza come una zona residenziale, ricca di parchi, di interessanti presenze archeologiche ed artistiche, di servizi, di strutture scolastiche e sportive e molto ben collegata grazie al prolungamento della linea metropolitana B ed ai mezzi pubblici presenti sulla adiacente via Nomentana.