In compliance with the new directions for health and safety, our work is moving forward. All of our brokers are available for a live viewing of the properties in our portfolio. Contact us for further information.


In accordo con le nuove disposizioni in tema di salute e sicurezza, il nostro lavoro continua. Tutti i nostri brokers sono disponibili per un live viewing delle nostre proprietà. Contattataci per maggiori informazioni.
  • RICHIEDI INFORMAZIONI
Torna alla ricerca

Il Castello Aragonese di Comiso

Comiso, Piazza San Biagio 
€ 2.200.000 680 M2

DETTAGLI IMMOBILE

  • Indirizzo: Comiso, Piazza San Biagio
  • Prezzo: € 2.200.000
  • Camere: 6
  • Bagni: 2
  • M2: 680
  • Tipologia: Castello
  • Riferimento: 4884

DESCRIZIONE

Il Castello dei Naselli D'Aragona si trova al centro della città di Comiso ed è una signorile dimora fortificata. In documenti del XIII - XIV secolo si parla del Castello di Comiso e si descrive come "cum aliis fortiliciis et edificis" quindi già prima della fine del '300 Comiso era cinta di solide mura per tutto il perimetro, e aveva torri e Castello con antistante fossato. La parte antica del Castello è il Battistero dedicato a San Gregorio Magno, con resti di affreschi di epoca bizantina e risalente intorno all'anno mille, è una delle nove cappelle dedicate al Santo in Sicilia. Secondo alcuni storici, pare che il battistero abbia origini molto più antiche, essi ritengono infatti che si tratti di una "Cuba" araba. Il terremoto del 1693 fece crollare gran parte del castello ad eccezione della Torre. I lavori di restauro continuarono fino agli inizi del '700, ma la trasformazione a palazzo signorile si ebbe quando arrivo in visita e dimorandovi per qualche tempo con tutto il suo seguito, il Vicerè Cristoforo Fernandez de Cordova. La parte nord del Castello è caratterizzata da un'elegante Trifora o Serliana di sapore cinquecentesco che presenta le due pareti affrescate con paesaggi e voli di uccelli; fu aggiunta al Castello nel 1728 su progetto del genovese Michelangelo Canepa. Al tempo dei Borboni rimase abbandonato finchè nel 1841, una parte di esso venne trasformato in Teatro, passato successivamente al Comune e la parte bassa fu trasformata in carcere mandamentale. Ai giorni nostri il Castello è di proprietà di una antica famiglia nobiliare, che attualmente lo abita.
Le quattro camere da letto originali hanno ampliato i saloni che vengono utilizzati nell'epoca moderna per eventi. La cucina e i due bagni sono ancora presenti al primo piano del castello, cui si accede da una scala in pietra di Comiso originale. La Famiglia ha ricavato un appartamento moderno al piano terra dell'edificio, dove si trovano due camere da letto, due bagni, una cucina con lavanderia e un soggiorno.