Il quartiere del nuovo sviluppo Camilluccia 535

La proprietà sorge ad un passo dal quartiere di Vigna Clara e vicino al famoso Ponte Milvio

La proprietà sorge ad un passo dal quartiere di Vigna Clara e vicino al famoso Ponte Milvio che insieme a Trastevere, rappresenta oggi il “cuore” della movida della Città Eterna. È situata nel cuore di Roma ma non viene soffocata dal traffico del centro storico. È in posizione strategica perché, attraverso vie di collegamento agili e veloci, è possibile raggiungere ogni angolo della città.

Origine del nome

Agli inizi del 1800, a Roma girava un venticinquenne alto, magro e con i capelli ricci. Il suo giardino era Villa Borghese e un giorno decise di ingrandirlo facendolo “affacciare” su Piazza del Popolo, diventando di fatto il creatore del “Pincio”. Il suo nome era Camillo Filippo Ludovico Borghese. L’estroso Principe a nord est della Città, fuori le mura, possedeva una tenuta dove andava spesso a cavallo, attraversando il fiume Tevere. QUando visitava la tenuta passava per un piccola strada. Lui non le dava alcun nome. Per lui era solo la strada per arrivare nella sua casa di campagna. I popolani però un nome glielo avevano dato: la “piccola strada che porta alla tenuta di Camillo”. La “strada di Camillo”. La “stradina di Camillo”. La “straduccia di Camillo. Infine la “camilluccia”. Da quel giorno la strada tra la gente era diventata “La Camilluccia” finché nel 1870 il nome diventò istituzionale.