Villa del '600 con oliveti e vigneti

Villa del '600 con oliveti e vigneti

Galleria (19) Mappa
Indirizzo
Lucca, Via di Aquilea
Prezzo
1.300.000 €
Camere
6
Bagni
4
Mq int.
13,024
ha
3,8
Tipologia
Villa
Riferimento
2509

La villa, nel suo impianto originario quadrilatero, è di antica costruzione, presumibilmente del '600, e successivamente è stato aggiunto un ulteriore corpo di fabbrica. Nel corso dei secoli l'immobile è stato di proprietà di notabili famiglie lucchesi quali i Buiamonti ed i De' Nobili. La villa, esposta principalmente a levante ed a meridione, si affaccia sulla porzione agricola, sulle valli sottostanti e sulla piana di Lucca. La parte padronale è composta oltre che dalla villa residenziale, da una porzione a giardino terrazzato, con cipressi, palme, cedri del libano ed aranci, panoramico affaccio sulla sottostante porzione di prato, con campo da tennis attualmente in disuso. Il tutto racchiuso all'interno di un'ampia cinta muraria in pietra. L'immobile si compone di tre piani, oltre alla soffitta. Al piano terreno, destinato in parte a cantina ed altri servizi agricoli, è presente anche un ampio locale di ingresso ed una taverna con forno a legna. Il piano primo, o piano nobile, al quale si accede sia dal piano terreno da scala interna sia dall'esterno tramite la doppia scala di ingresso al salone, si compone di ampi locali sala, studio, soggiorno e sala da pranzo, un'ampia cucina, due camere, una stanza armadi e due bagni. Il piano secondo, a cui si accede dalle scale interne principali e da quelle di servizio, ha la stessa composizione del piano inferiore.
La superficie utile complessiva è di circa 850 mq. Adiacente alla villa, con accesso anche dall'interno di essa, tramite le scale di servizio, è posta la chiesa privata, consacrata, alla quale si accede dalla strada comunale posta a nord della proprietà. La chiesa è stata realizzata in onore di un miracolo di S. Antonio da Padova, al quale è dedicata, da parte degli allora proprietari Ippolito e Giovabattista Buiamonti e consacrata il giorno 13 dicembre 1653, come riportato sulla lapide posta sul fianco della chiesa stessa. Nel giardino è presente un manufatto per il ricovero degli attrezzi da giardinaggio. La porzione agricola della proprietà è composta da terreni in gran parte ad oliveto (circa 1000 piante) ed in parte a vigneto, attualmente non più mantenuto, per complessivi catastali 38.840 mq suddivisi in 31.640 mq di uliveto e 7.200 mq di vigneto. All'interno della proprietà è posto un grande fabbricato agricolo su tre piani ad uso rimessa, stalla, fienile, legnaia, pollaio ecc. della superficie utile complessiva di circa mq. 360.

Contattaci

Mandaci la tua richiesta, ti risponderemo in 24 ore.